IMG_3722

Oggi 5 maggio sono partiti per la missione Romania i volontari Aldo Corti, Palmiro Marchini, Luigi Colzani, Franco Crippa e Giovanni Frigerio, siamo arrivati a Butea verso le 13, abbiamo pranzato, poi subito ci siamo messi al lavoro. Abbiamo iniziato a togliere la perlinatura di rivestimento applicata a tutte le  pareti dei locali da sistemare, e subito ci siamo resi conto del grave stato di  degrado dei muri e del gran lavoro che dobbiamo affrontare. Tutte le pareti  finite ad intonaco dovranno  essere rasate, mentre quelle in cartongesso sono state tagliate per inserire il listello in legno sul quale è stato fissato il rivestimento di perline, inoltre alcuni pezzi di pareti sempre in cartongesso presentavano grosse macchie di umidità e pertanto dovevano essere rimosse.

 

Dopo varie valutazioni, visto che erano disponibili dei pannelli nuovi in cartongesso, si è deciso di applicare un nuovo pannello sopra le pareti in cartongesso rovinate dai tagli al fine di poter accelerare lo svolgimento dei lavori, e di ripristinare con pezzi nuovi quelle rovinate dall’umidità, si è provveduto ad acquistare il materiale necessario per imbiancare, per rasare e per rivestire le pereti, così divisi i compiti si iniziava a rasare i muri, applicare i pannelli, stuccare e ad imbiancare tutti i soffitti e, dove era possibile anche le pareti. La grossa difficoltà è stata quella di recuperare il materiale di rasatura, nonostante un interprete non siamo riusciti a spiegarci e il materiale datoci non era conforme a quello da noi richiesto, siamo comunque riusciti, anche se con qualche difficoltà,  a portare avanti la rasatura delle pareti.

I lavori di imbiancatura procedono velocemente e con entusiasmo poiché già da sabato si iniziano a vedere alcune camerette finite, così come con il rivestimento e la rasatura delle pareti, si riscontrano solo alcune difficoltà per fare asciugare i muri rasati.

 

Oggi domenica 8 maggio in mattinata abbiamo partecipato alla Santa Messa, poi siamo andati a Roman ad acquistare il materiale mancante, al ritorno ci siamo fermati a Scheia a prendere il cartongesso potendo così far visitare gli ambulatori medici allestiti da Carovana ai nuovi volontari e a visitare il castello con la Chiesa di religione Ortodossa. Dopo il pranzo di nuovo al lavoro e con grande soddisfazione siamo riusciti a finire tutte le camerette e il corridoio, abbiamo anche iniziato la camera della suora, anche lei in condizioni disastrose, ma siamo comunque riusciti a rasare i muri e a rivestire le pareti in cartongesso.

In serata per un momento di svago, portando con noi una decina di bambini, siamo usciti a fare un giro al parco e al bar, dove abbiamo offerto patatine e succhi di frutta ai bambini, guadagnando l’apprezzamento del barista e di alcuni avventori che ci invitavano a fermaci per la grigliata che stavano preparando ma che abbiamo dovuto rifiutare vista l’ora tarda per i bambini.

 

Nell’ultimo giorno di lavoro siamo riusciti, nonostante alcune macchie di umidità sui muri, a finire anche la camera della suora, abbiamo montato i caloriferi,  sistemati gli armadi e anche a fare pulizia dei pavimenti, inoltre si è anche costruito il muro di chiusura e applicato il rivestimento di piastrelle ad una vasca da bagno.

Dopo la cena i bambini ci hanno fatto la festa per ringraziarci di tutto il lavoro fatto e questo ci ha ripagato di tutti i sacrifici e del gran lavoro eseguito, in totale abbiamo sistemato 5 camere, il corridoio e il soffitto di 4 bagni.

 

In conclusione possiamo dire di aver sviluppato una gran mole di lavoro, reso difficile in modo particolare per la difficoltà di recuperare il materiale edile, ma svolto con serenità e con tanta allegria per la bella amicizia e voglia di collaborare subito creatasi nel gruppo, anche se alcuni di noi non si conoscevano, e che è stata un’esperienza pienamente positiva.

IMG_3600 IMG_3613 IMG_3643