tanzania-cucina-ricordo-riccardo-galbiati-3-510x383

I bambini e le bambine orfani della missione di Mabilloni, nella provincia di Same, regione del Kilimangiaro in Tanzania, hanno un motivo in più per sorridere: oltre alla residenza costruita dalla Carovana del Sorriso onlus, dal mese scorso possono contare anche su una bellissima cucina grazie a Marco Galbiati e ad alcuni amici lecchesi che hanno deciso di donarla in ricordo di Riki Galbiati, studente della scuola alberghiera di Casargo scomparso a soli 15 anni a gennaio 2017.

“L’inaugurazione della cucina qualche settimana fa è stata l’occasione per entrare in un mondo straordinario, quello della missione e dei suoi piccoli ospiti, bambini e bambine che hanno dovuto fare presto i conti con la dura realtà della vita e che, nonostante questo, sono sempre pronti a un sorriso, a un abbraccio, a un gesto di affetto”, racconta Marco Galbiati.

“Partecipando all’inaugurazione della cucina ho potuto vedere quanto la Carovana del Sorriso e Beppe Mambretti in particolare hanno fatto per questi piccoli e per i sacerdoti che se ne prendono cura, dando loro da mangiare certo, ma anche e soprattutto educandoli a scuola e durante la giornata. Con la cucina intitolata a Riki la loro vita potrà ulteriormente migliorare e da parte mia voglio ringraziare quanti mi hanno dato una mano a realizzarla, gli amici e gli imprenditori che hanno contribuito a finanziarla, Alberto Bonfanti e lo stesso Beppe Mambretti che mi hanno accompagnato in Tanzania per l’inaugurazione”, prosegue Galbiati.

Un’inaugurazione che non è stata una commemorazione ma una vera e propria festa in ricordo di Riccardo, la cui passione per la cucina è il filo conduttore delle iniziative che papà Marco sta realizzando in ricordo dell’amatissimo figlio.